La mission e le finalità scientifiche

Valorizzazione dell' attività scientifica e didattica e principali temi di ricerca

La mission

Il Dipartimento di Scienze Biomediche e NeuroMotorie svolge attivita' di ricerca scientifica e  formazione nell’ambito dei settori scientifico-disciplinari di riferimento, promuovendo l’integrazione tra le discipline, contribuendo all’offerta formativa teorico-pratica dei Corsi di Studio di primo, secondo e terzo ciclo in coerenza con il Bologna Process.

    Il Dipartimento per sua natura prevede al suo interno aggregazioni di Docenti e Ricercatori (unità funzionali) sulla base di specifiche affinità professionali e finalità formative, per promuovere progetti di ricerca e svolgere attività didattica che siano di riferimento alle linee di attività individuate nell’identità del Dipartimento.

    A questo fine il Dipartimento promuoverà al suo interno una valorizzazione di tutte le sue componenti disciplinari  ottimizzando l’interscambio scientifico fra i settori scientifici interdisciplinari favorendo, mediante l’applicazione di adeguati criteri di valutazione della ricerca e della didattica, l’attribuzione delle risorse gestionali e di personale fornite dall’Ateneo.

    Le finalità scientifiche

    Il Dipartimento di Scienze Biomediche e NeuroMotorie  vede la collaborazione fra Docenti e Ricercatori appartenenti a settori scientifico disciplinari integrati, che operano nel campo:

    • della morfologia e funzione dei sistemi (Anatomia, Fisiologia, Biochimica);
    • dello studio dell’apparato muscolo scheletrico nei suoi aspetti clinico funzionali (Ortopedia, Odontostomatologia, Fisioterapia e Riabilitazione) e tecnico addestrativi (Scienze Motorie) e del sistema nervoso centrale e periferico (Scienze Neurologiche e Psichiatriche), incluse le neoplasie di tali sistemi  (Anatomia Patologica);
    • dello studio dei determinanti di salute delle popolazioni, degli strumenti di prevenzione in ambito sanitario e della programmazione, gestione e valutazione dei servizi sanitari (Igiene e Sanità Pubblica)

    Queste finalità scientifiche, richiamandosi ai principi di carattere generale delineati nei più recenti atti internazionali e locali di programmazione sanitaria, tra i quali il piano sanitario nazionale e i diversi piani regionali, svilupperà cinque principali temi di studio:

    • fisiopatologia e clinica dell’apparato locomotore;
    • studio dell'integrazione osso-impianto;
    • fisiopatologia e clinica neurologica  e psichiatrica;
    • prevenzione delle malattie, delle diseguaglianze in salute e della organizzazione e management dei servizi sanitari;
    • oncologia di tali sistemi e apparati
    Torna su